Lisbona, capitale del Portogallo, è considerata la capitale più affascinante d’Europa ed è per questo che ti consigliamo di scoprirla durante il tuo prossimo viaggio.

Una città dalla luce particolare con varie tonalità di azzurro capace di rapire allo stesso modo scrittori, registi e turisti con il suo fascino melanconico.

Conosciuta anche come città de la saudade. Sapete perché?

Chi la visita sostiene di avvertire sospiri di ammaliamento sia quando si arriva che quando la si lascia.

I suoi abitanti, noti navigatori e marinai, al partire provavano un forte sentimento, un misto tra nostalgia e paura di non far ritorno alle loro case e non poter così beneficiare di ciò che si ha alla partenza e che si sa di perdere se non si fa rientro.

Come scrive in Viaggi e altri viaggi  A. Tabucchi:

“sei in un posto bellissimo, magari proprio in rua da Saudade, sopra la cattedrale di Lisbona, con lo spettacolare panorama del Tago di fronte a te. All’improvviso hai una stretta di nostalgia perché sai che questo spettacolo ti mancherà una volta che sarai a casa tua, lontano dalla bellezza di questo posto e di questo momento”.

Cosa vedere durante il tuo viaggio.

Alfama

Quartiere storico situato lungo il pendio tra Castelo de São Jorge e il fiume Tago.

Gli stretti e tortuosi vicoli acciottolati, l’intonaco delle case corroso e gli azulejos stinti rendono il quartiere unico nelle sue caratteristiche, oggi abitato da pescatori e scaricatori di porto.

Amerai perderti nel labirinto di vicoli e viuzze che portano ai miradouros, le terrazze panoramiche che si affacciano sul Tago da dove potrai scattare meravigliose foto degne delle più belle Stories.
In particolare, Miradouro de Santa Luzia è considerato il punto panoramico più suggestivo dal quale si gode di una vista effetto wow sul fiume Tago.

Castello di São Jorge

Durante il tuo viaggio a Lisbona devi assolutamente visitare l’edificio più antico e significativo della città, nonché il punto migliore per godere di uno sguardo unico su tutta Lisbona.

Il castello si trova sul colle più alto della città e grazie alla sua posizione è sempre stato un punto chiave nelle guerre.
Fu sotto il domino arabo sino al 1147 quando re Alfonso Enrico insieme ai crociati sconfissero i Mori. Successivamente divenne sede del Palazzo Reale sino a che i due forti terremoti, del 1531 e del 1755, danneggiarono in maniera irreparabile la struttura che fu gradualmente abbandonata.
Negli anni ’40 iniziarono i primi lavori di recupero e restauro, e oggi  è una delle principali attrattive di Lisbona.

Praça do Comércio

La piazza più grande di Lisbona. Fu fatta costruire nel luogo dove sorgeva il Palazzo Reale Ribeira prima che fosse raso al suolo dal terremoto del 1755. Il Marchese di Pombal volle conferire a questa piazza la giusta sontuosità restituendole prestigio e indicandola come sede di importanti scambi commerciali di prodotti esteri.

viaggio-lisbona

La Baixa

Quartiere centrale della parte bassa di Lisbona, anch’esso terribilmente distrutto dal famoso terremoto del 1755 e oggi considerato il simbolo della speranza e della ricostruzione.
La Rua Augusta è la strada principale della Baixa, solo pedonale, caratterizzata da un imponente pavimento a mosaico.
Se siete in viaggio a Lisbona scegliete di fare una piacevole passeggiata e fare una pausa in alcuni caffè e pasticcerie storiche come Casa Pereira da Conceição. 

Bairro Alto

Un tempo residenza di molto aristocratici, oggi invece rappresenta la Lisbona alternativa. Conosciuto come il quartiere shabby-chic in cui la movida notturna portoghese fa da sfondo.
Può essere raggiunto con l’Elevador Santa Justa o con il famosissimo Tram 28, tipico tram di colore giallo, simbolo di Lisbona.

Qui potrete perdervi tra le viuzze perpendicolari e parallele del quartiere immersi nel canto del melanconico Fado.

Per chi non lo sapesse, il Fado è un canto popolare che s’ispira a quel famoso sentimento della Saudade e racconta la lontanza, la nostalgia, la separazione.

Chi è curioso di partecipare ad uno spettacolo di Fado può prenotare un tavolo per cena a Cafe Luso, una delle più antiche case di Fado a Lisbona.

Il Chiado

Il quartiere più tradizionale e peculiare della città. Situato tra il Bairro Alto e la Baixa.
Il nome pare provenga dal frate e poeta satirico Antonio Ribeiro detto O Chiado che sta per astuto, malizioso.

Un tempo frequentato da molti intellettuali. Non a caso la Rua Garrett è la strada dei libri e dei caffè, in cui è situato uno dei più storici, A Brasileira.

Sapevate che in questo quartiere si trova la libreria più antica del mondo?

Livraria Bertrand la più antica libreria al mondo, si trova nel quartiere del Chiado e ha la bellezza di 281 anni.

Fondata nel 1732 dai fratelli francesi Bertrand e Pedro Faure conserva ancora oggi forte prestigio e fama.
Fu aperta come punto d’incontro per gli intellettuali e artisti di Lisbona.

Viaggio Lisbona

Peccati di gola in viaggio a Lisbona

La cucina racconta parte della storia del luogo perciò prendete nota su cosa mangiare a Lisbona.

Francesinha

Raccontare il sapore è complicato, va provato in prima persona esattamente come abbiamo fatto noi durante il nostro ultimo viaggio a Lisbona.

Ma cos’è la Francesinha?

Un sandwich fatto con fette di pancarré farcito con prosciutto, carne bovina, salsiccia e linguiça (un insaccato tipico portoghese) e fette di formaggio che si fondono durante la gratinatura. Una volta pronto, si serve con sopra uovo fritto e patatine fritte.

Se ami lo street food devi assolutamente vivere questa esperienza gastronomica.

Pasteis de nata

Prima di concludere il tuo viaggio a Lisbona visita l’angolo più dolce della città e assaggia i famosi Pasteis de nata, budini di pasta sfoglia alla crema spolverati da cannella e zucchero a velo.

Sono ottimi quelli preparati nell’ Antiga Confeitaria de Belèm, che si trova nel quartiere omonimo vicino alla Torre di Belèm simbolo della città.

Ora hai tutte le informazioni che ti servono per organizzare il tuo prossimo viaggio su misura. Per info e costi puoi scriverci compilando il modulo contatti.