Articoli

Pro e contro delle spiagge a numero chiuso. Per accedere a La Pelosa servirà prenotare l’ingresso tramite App.

Una delle spiagge più gettonate del Nord Sardegna sarà a numero chiuso e tanti si chiedono come prenotare l’ingresso.

Più avanti nell’articolo scoprirai le regole e i modi per visitare una delle spiagge più belle della Sardegna.

E’ ormai ufficiale. Il progetto sperimentale annunciato già nel mese di Novembre 2019 dall’amministrazione del Comune di Stintino si fa sempre più concreto .

L’idea di evitare un sovraffollamento della spiaggia è inoltre in perfetta linea con le nuove norme di distanziamento sociale previste dalle norme anti covid-19.

La spiaggia della Pelosa è stata sempre un fiore all’occhiello del Nord Sardegna, un vero e proprio angolo di paradiso. Dal 1 Luglio 2020 sarà a numero chiuso.

Da bambina organizzavamo delle vere e proprie scampagnate tra cugini. Si partiva molto presto per riuscire ad essere in spiaggia di buon mattino.

Anche in passato la spiaggia era super affollata, ma non come gli ultimi anni… devo ammetterlo.

Il distanziamento sociale si cercava già allora senza bisogno che esplodesse l’epidemia, però non per paura del contagio ma solo per stare più larghi e di conseguenza più comodi.

Tutti ingenuamente sistemavamo il telo mare in modo da mantenerci larghi e avere una fetta più grande di quel paradiso, anche se poi bastava correre a fare il bagno per rientrare e trovare alterazioni ai confini stabiliti.

La bellezza del La Pelosa non era solo il mare cristallino ma la morbidezza e sottigliezza della sua candida sabbia.

Ti stendevi a prendere il sole e la sabbia era soffice sotto l’asciugamano. Una meravigliosa sensazione che tutti dovrebbero provare.

Negli ultimi tempi non posso dire lo stesso purtroppo. E’ come se quel paradiso si fosse in qualche modo offuscato, impoverito della sua bellezza.

L’arenile si è andato via via riducendo, le grandi dune di sabbia vanno sparendo ogni anno che passa e i gigli di mare sbocciano meno numerosi. Perfino la sabbia è diventata dura sotto le nostre schiene.

Questi cambiamenti negativi non sono passati inosservati al Comune di Stintino che già dallo scorso anno ha introdotto delle regole per limitare i danni e di questo non possiamo che essere contenti.

Continua a leggere